Gioacchino Poletto

developer, crowdfunder e management consultant



Io

Developer e crowdfunder nel lavoro
Silence seeker nel tempo libero

Nato prima degli anni 80, come molti della mia età ho iniziato presto ad utilizzare un computer. A quei tempi il must era il  Commodore 16, poi soppiantato dal Commodore 64 e dall'Amiga 500.

Dai giochi a cassetta sono passato alla programmazione in Basic quando tutto era ancora una conquista e non esistevano i supporti SSD o il Wi-Fi.
Giù a ruota libera con migliaia (se non miliardi) di righe di codice scritte in Pascal, Cobol, Fortran, DB2, DB3, PHP, Java, Javascript, EML quando ancora le sembianze di un software erano date dai fosfori verdi del monitor.

Ricordo ancora la festa fatta per l'arrivo a casa del mio primo x86, con doppio lettore di Floppy e un monitor Nec. Cose che ora un ragazzino potrebbe considerare fantascienza, visti i progressi fatti negli ultimi 20 anni. 
Negli anni 90 il mio compagno di lavoro era un ambiente di sviluppo dove girava la donna più attraente del panorama informatico dell'epoca, tale IRMA che abitava al civico 3270.

  • Via Leonardo da Vinci 19,
    00042 Anzio (RM),
    Italy
  • +39 392 9943051